Riso Carnaroli - Riso Boni

Riso Carnaroli

Descrizione prodotto

Chi non lo apprezza, non lo ha ancora assaggiato!

Riso “da risotto” per antonomasia dal colore paglierino, a indicare una lavorazione rispettosa della materia prima. Nato nel 1945 dall’incrocio di due qualità di riso il Lencino e il Vialone Nano. E’ caratterizzato da chicchi cristallini, grandi, lunghi e affusolati che cedono poco amido e rimangono consistenti e compatti anche dopo la cottura, il risultato è sempre di un risotto a regola d’arte, “all’onda”.

Certamente si possono trovare altre varietà di riso tra le ricette del risotto ma con il chicco carnaroli classico (“Superfino”) il risultato è garantito. Dalle cucine professionali dove ne bloccano la cottura per velocizzare i tempi di preparazione, senza deludere mai il cliente al tavolo. Alle cucine di casa perchè facile da cucinare e gradito da tutti a tutte le età, privo di glutine è ben digeribile e svolge una dolce azione regolatrice a livello intestinale.

E’ certamente semplice preparare un risotto ma come tutte le ricette tradizionali ogni chef ha i suoi segreti e ogni famiglia ne custodisce altri per preparare il risotto perfetto.

L’Ente Risi (su “IL RISICOLTORE” febbraio 2020) ci tiene a far conoscere 5 segreti per rispettare al meglio questa eccellenza italiana nella preparazione del risotto. 1) Usare una pentola dai bordi non troppo alti, quindi una padella che distribuisca uniformemente il calore 2) tostare i chicchi prima di aggiungere liquidi per ottenere croccantezza e cremosità quando i chicchi inizieranno a rilasciare amido 3) non mescolare continuamente per evitare di rompere i chicchi 4) mantecare a fuoco spento e 5) mantecare scuotendo energeticamente la padella, senza cucchiaio.

Il riso carnaroli ha un sapore dolce che ben si accompagna a diversi ortaggi, zucchine e fiori di zucca, ma anche a radicchio e carciofi, molto buono con taleggio o formaggi freschi, ne troviamo delle versioni tradizionali come “risi e bisi” (riso e piselli), risotto con fagioli occhio nero, o con i funghi, allo zafferano o alla curcuma, alla parmigiana o allo champagne, in accompagnamento all’osso buco alla milanese o a pesce e carne nella paella catalana… insomma è una base molto versatile che diventa rustica o elegante all’occorrenza.

INDICAZIONI PER LA COTTURA

Il Tempo di cottura varia dai 12 ai 18 minuti in base alle necessità di preparazione o ai gusti

Caratteristiche

Valore Energetico: 180 Kcal

Proteine: 8,23 g

Carboidrati: 77 g

    4.707.10

    Svuota

    Le nostre ricette

    Get inspired